Augustiner

Posizione del filtro
Birrificio Augustiner su Sippy.it

Augustiner-Bräu è un (relativamente) piccolo birrificio tedesco proveniente da Monaco con una lunga e ricca storia e profondi legami con la cultura della città e l'Oktoberfest. Fino ad oggi è stato di proprietà e gestione privata, sfidando le convenzioni ha mantenuto profilo molto basso e non ha tentato di espandersi e guadagnare quote di mercato. Nonostante ciò, Augustiner vende quanta più birra di quanta ne riescano a produrre, e continuano ad essere una delle birre preferite locali.

Le origini partono dal 1294, quando gli Eremiti Agostiniani fondarono un monastero appena fuori Monaco di Baviera. 34 anni dopo, nel 1328, costruirono il loro birrificio nell'area del monastero dove i monaci continuarono a gestirlo in modo indipendente per quasi 500 anni. La ragione principale per la fondazione del birrificio era sostenere economicamente i monaci e il monastero. Durante i 500 anni di attività dei monaci, la loro birra è stata venduta al pubblico nella taverna del monastero ed è stata apprezzata da Monaco così tanto, che il monarca ha esentato il birrificio dalla tassazione come ringraziamento.

Nel 1803 la situazione cambiò rapidamente per i monaci e il birrificio, come La Germania, ha subito un processo di secolarizzazione in cui il monastero stesso è stato sciolto e il birrificio è diventato di proprietà statale.

Nel 1817 il birrificio si trasferì dal vecchio monastero in una posizione nel centro storico di Monaco. Nel marzo del 1829 la licenza di produzione (essenzialmente, il birrificio ) è stata acquistata da Anton e Therese Wagner, la cui eredità familiare possiede ancora una quota di maggioranza sotto forma di trust.

La produzione rimase nella città vecchia fino al 1883, quando fu nuovamente spostata altrove in città.

Durante la seconda guerra mondiale il birrificio fu quasi completamente distrutto durante i bombardamenti di Monaco. Circa il 60% dell'edificio è stato distrutto ed è stato ricostruito fedele al vecchio modello.

Il marchio Augustiner-Bräu è degno di nota tra i birrifici quando si tratta di marketing, in quanto semplicemente... non ne fanno. Non fanno pubblicità, non commercializzano e non hanno nemmeno un reparto vendite. Ciò contribuisce all'immagine tradizionale del birrificio, e considerando che Augustiner lavora essenzialmente sempre alla massima capacità produttiva, questo non sembra aver penalizzato il birrificio più di tanto.